Sei in: Home » Città » Venezia » Monumenti » Palazzo Ducale
Città

Palazzo Ducale

Palazzo Ducale - i più bei monumenti di Venezia

Il Palazzo Ducale è uno dei simboli di Venezia ed è un capolavoro dello stile gotico veneziano. Sorge nel cuore della città lagunare, precisamente in Piazza San Marco tra la Piazzetta e il Molo.

L’attuale struttura del Palazzo è legata alla storia della città: era infatti la sede del Doge e delle magistrature cittadine e oggi è sede del Museo Civico.
La costruzione del Palazzo Ducale risale al IX secolo, probabilmente sotto il dogado di Angelo Partecipazio (812 circa) e dell’originale costruzione oggi non sopravvive più nulla poiché è stato modificato e ampliato nel corso dei secoli.

Il Palazzo Ducale si sviluppa su tre ali attorno ai tre lati di un ampio cortile centrale – il quarto lato è occupato dalla parete laterale esterna dell’adiacente Basilica di San Marco. Le due facciate principali del palazzo sono in stile gotico–veneziano e si sviluppano su due livelli colonnati in marmo e presenta grandi finestroni ogivali. Caratteristici sono anche il maestoso balcone centrale e il coronamento di guglie.
I loggiati a colonne e archi ogivali, delimitati da balaustre, sono sorretti da un porticato al pian terreno. Capitelli trecenteschi finemente scolpiti, sculture angolari e varie statue (ad esempio la statua di San Giorgio, quella di San Teodoro, le Virtù Cardinali, San Marco Evangelista, San Pietro e San Paolo) abbelliscono la facciata.

L’ingresso monumentale del palazzo è chiamato “Porta della Carta” e sul suo nome ci sono varie ipotesi: deriva dall'usanza di affiggervi le nuove leggi e decreti oppure dalla presenza sul luogo degli scrivani pubblici o dal fatto che vi fossero nei pressi gli archivi di documenti statali. La porta fu costruita in stile gotico fiorito da Giovanni e Bartolomeo Bon, così come evidenziato dalla scritta sull’architrave “Opus Bartholomei”.

Il cortile interno del Palazzo Ducale p completamente circondato da portici, sormontati da logge. Due facciate sono completamente in mattoni in stile gotico veneziano, mentre un’altra ha una caratteristica decorazione marmorea in stile rinascimentale. La pavimentazione del cortile in trachite ed elementi marmorei è simile a quella della piazza esterna e ci sono anche due pozzi per l’approvvigionamento idrico del palazzo. Nel cortile si svolgevano le cerimonie dell’incoronazione ducale, tornei e un’annuale manifestazione di caccia ai tori.

Tramite ampie scalinate finemente decorate si accede a varie stanze che raccolgono importanti tracce dei doge veneziani, opere d’arte e cimeli di notevole valore artistico.

Approfondimento