Sei in: Home » Città » Venezia » Monumenti » Arsenale di Venezia
Città

Arsenale di Venezia

Arsenale - guida ai più bei monumenti di Venezia

L’Arsenale è uno dei simboli di Venezia e ne racconta la sua storia.
Costruito durante il periodo di massimo splendore della città lagunare nel XII secolo, fu il cuore dell’industria navale e garantì prestigio e potere alla Serenissima in tutto il Mar Mediterraneo grazie alle imponenti navi qui costruite.

Il nome arsenale deriva da un termine arabo che giunse a Venezia tramite i contatti commerciali che i mercanti veneziani intrattenevano con l’Oriente.

L’Arsenale veneziano si può considerare la prima fabbrica al mondo: rappresenta infatti il più importante e complesso sistema produttivo dell’economia preindustriale. Occupava un’area di 46 ettari e nei periodi di massima attività raggiungeva quasi 2000 manovali.

Non esiste una vera data di fondazione dell’arsenale, anche se si fa risalire al periodo di governo di Ordelafo Faliero intorno al 1100. La posizione del grande cantiere nel cuore di Venezia, precisamente tra il convento di San Pietro di Castello e la parrocchia di San Giovanni in Bragora (Darsena Vecchia), testimonia la sua importanza strategica per difesa della città da attacchi nemici, a anche per ragioni logistiche di ricezione delle materie rime per la costruzione delle navi e la loro messa in acqua.

L’arsenale si sviluppava e acquisiva prestigio parallelamente alle vicende storiche di Venezia, anche se è stato sempre circondato da un’aura di segretezza e mistero. È qui che si costruirono le galee e le grandi navi usate durante le Crociate, le battaglie contro i Turchi, le navi della flotta di Napoleone e degli austriaci.

Alla fine del 1800 iniziò un periodo di abbandono e declino dell'Arsenale, che ormai risultava incapace di soddisfare le enormi esigenze delle moderne forze navali.
Anche dal punto si vista architettonico l’Arsenale di Venezia è un fiore all’occhiello della città,a partire dal portale d'ingresso di terra, costruito sulla base degli archi di trionfo romani ed è il primo esempio di arte rinascimentale nella città.

Oggi l’Arsenale viene utilizzato solo in parte come una delle sedi espositive della Biennale di Venezia, per alcune attività di piccola cantieristica ed altre. È in corso un acceso dibattito per il recupero dell’intera area della struttura.

Approfondimento